ZES per il rilancio del mezzogiorno

Quando furono create, le Zone Economiche Speciali dovevano essere il punto di partenza del rilancio del Mezzogiorno.

Come tutti sappiamo, così non è stato: i governi che si sono succeduti negli ultimi anni hanno infatti prodotto tanti squilli di fanfare, ma zero fatti. 

Con il Decreto Semplificazioni, abbiamo approvato un emendamento che dà una decisa spinta per far cambiare marcia alle ZES. Per le imprese che operano al loro interno vengono dimezzati i termini per il rilascio delle licenze, delle concessioni, per i permessi e per tanti altri passaggi burocratici. Inoltre, agevoliamo per esse anche gli interventi di urbanizzazione e istituiamo specifiche aree doganali in regime di sospensione IVA per le merci. Perché le ZES funzionino davvero, però, è necessario che ci sia un coordinamento più efficace a livello politico. 

L’obiettivo è stato quello di creare condizioni più favorevoli per le imprese del nostro territorio, soprattutto per gli incentivi fiscali e normativi, sotto forma di credito di imposta e di semplificazioni amministrative. Per questo istituiamo una cabina di regia, che sarà presieduta dal ministro per il Sud Barbara Lezzi, che coinvolgerà tutti gli altri ministeri competenti e gli enti locali di riferimento.

Ministro Sud Lezzi
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi