Tria: con la manovra del popolo l’Italia riparte

Tria, con la manovra del popolo l'Italia riparte

Tria risponde alla UE, con la manovra del popolo l’Italia riparte.

Il Ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha inviato poco fa a Bruxelles la lettera di risposta al parere negativo della Commissione Europea sulla Manovra del Popolo.

Il Governo rassicura la UE, la manovra non è azzardata ma guarda al futuro con buon senso.

Rientreremo prima possibile nel rispetto dei parametri europei, ma lo faremo senza rinunciare alla crescita del Paese, alla lotta alla povertà, alla tutela della dignità degli italiani.

Lo sviluppo dell’Italia sarà garantito dagli investimenti pubblici, da leggi accorte e da una burocrazia più semplice, da severe norme contro chi prova a truffare lo Stato con la corruzione e l’evasione fiscale.

E dalla riorganizzazione dei Centri per l’Impiego e dal Reddito di Cittadinanza, che terrà insieme il Paese, mantenendo dentro la sua Comunità chi resta indietro per le disfunzioni di un mondo del lavoro in violento cambiamento.

Ci piace il coraggioso invito con cui il Ministro chiude la sua lettera: il dibattito sulla legge di bilancio non si fermi ai numeri, ma consideri il valore di quelle riforme che migliorano la vita dei cittadini e rimettono la vera politica, e non la finanza, al centro della costruzione dell’Europa.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi