Su Ischia facciamo chiarezza

Terremoto Ischia

Nessun condono, ma stiamo soltanto dando risposte a chi è stato abbandonato dal sisma.

Non saranno ricostruite e non saranno risarciti gli aumenti di volumetria di eventuali abitazioni danneggiate dal sisma e che hanno chiesto condoni.

Ogni pratica di casa danneggiata che aveva un condono pendente verrà valutato caso per caso dalla Sopraintendenza che tutela i vincoli paesaggistici e si avranno 6 mesi per valutare tutte le pratiche che non si chiuderanno senza un parere favorevole.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi