Solidarietà alla Vice Ministra Laura Castelli

Voglio esprimere tutta la mia vicinanza e solidarietà alla Vice Ministra Laura Castelli, che in queste ore sta subendo attacchi a dir poco vergognosi sui social, da parte di individui verso i quali mi auguro siano presi i provvedimenti del caso anche in sede giudiziaria. 

Laura Castelli è stata vittima di una campagna di calunnie e disinformazione capitanata da quell’opposizione che a parole si dice al fianco dei cittadini più bisognosi, ma in realtà tifa per il caos e la disperazione, da cui spera di trarre profitto. 
E che è disposta ad ogni mezzo, anche il peggiore, pur di ottenere ciò che vuole.

Laura Castelli non ha mai detto “Se non avete più clienti cambiate mestiere”, si tratta di una falsità creata da quei media per i quali il clickbait, le fakenews, alzare polveroni ad ogni costo è una ragione di vita, e “casualmente” sono tutti di una certa parte politica.

Chi l’ha insultata in modo ignobile, non si è preso minimamente la briga (come sempre in questi casi) di visionare l’intervista concessa al Tg2, dove le parole del Ministro sono state: 
“Questa crisi ha spostato la domanda e l’offerta. Le persone hanno cambiato il modo di vivere e bisogna tenerne conto…Bisogna aiutare le imprese e gli imprenditori creativi a muoversi verso nuovi business che sono nati in questo periodo.
Sono processi di lungo periodo, certo, ma se una persona decide di non andare più a sedersi al ristorante bisogna aiutare l’imprenditore a fare magari un’altra attività e a non perdere l’occupazione e va sostenuto anche nella sua creatività: potrebbe aver visto un nuovo business da affrontare”. 

Ecco la colpa del Vice Ministra Castelli: aver espresso vicinanza, solidarietà e prefigurato proposte concrete a favore dei lavoratori ed imprenditori che l’emergenza Covid19 ha messo in gravissima difficoltà, ed aver semplicemente detto la verità.

Oltre che la mia solidarietà di Parlamentare e Donna, voglio quindi esprimerle la mia stima e apprezzamento per il lavoro che sta svolgendo.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi