Solidarietà alimentare

Il capo della Protezione civile Angelo Borrelli ha firmato, nella prima serata di ieri, l’ordinanza per il via libera allo stanziamento dei 400 milioni di euro destinato agli ottomila comuni italiani per la ‘solidarietà alimentare’.

La ripartizione dei fondi ha tenuto conto di due parametri: il numero di abitanti di ciascun comune e la distanza tra il valore del reddito procapite di ciascun comune/valore medio nazionale, ponderata per la rispettiva popolazione.

I fondi assegnati a ciascun comune – lo ricordiamo a scanso di ulteriori equivoci frutto di calcoli approssimativi ed errati – non sono da suddividere per tutti gli abitanti, poiché sono destinati esclusivamente alle famiglie in difficoltà economica. I singoli comuni individueranno, tramite i Servizi Sociali, i soggetti a cui destinare tali risorse che dovranno essere utilizzate per l’acquisto di generi alimentari e buoni spesa.

L’ordinanza prevede anche la possibilità per i comuni di aprire conti correnti per raccogliere donazioni da parte di privati da destinare alle iniziative di solidarietà alimentare.

Non si escludono, infine, successivi provvedimenti atti ad aiutare le famiglie.

Ecco gli stanziamenti di alcuni comuni della provincia di Napoli.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi