Solidarietà a Lucia Azzolina

Resto sconcertata di fronte alla gravità delle parole rivolte oggi alla Ministra Lucia Azzolina da un senatore di Forza Italia.

Parole inammissibili da parte di chiunque, ma ancora di più se pronunciate da un rappresentante del Parlamento nei confronti di una donna.

Oltre al cattivo gusto e alla maleducazione nel riferimento esplicito alla verginità quale unico valore determinante di una donna, retaggio di un pensiero retrogrado e sessista, tali affermazioni assumono risvolti ancora più preoccupanti se si considera che sono state rivolte ad un Ministro che appena ieri è stata posta sotto scorta perché oggetto di gravi minacce.

Prima da donna poi da Deputata, non posso accettare che un rappresentante dello Stato pronunci simili frasi.

Affermazioni che spero vengano stigmatizzate nelle sedi competenti perché ancora più grave sarebbe far passare il messaggio che tali comportamenti possano in alcun modo essere tollerati all’interno, o, all’esterno del Parlamento.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi