Ristori subito. Basta rinvii

L’ultimo Decreto Ristori è stato varato durante le festività natalizie e, sempre con il Governo Conte 2, a gennaio è stato approvato uno scostamento di bilancio da 32 miliardi di euro per finanziare il successivo piano di indennizzi, proprio per tendere la mano a tutti i lavoratori, alle imprese, agli autonomi, alle partite iva e a tutte le categorie più colpite dalla crisi dettata dalla pandemia.

I ritardi iniziali sulla stesura del nuovo Decreto sono stati inevitabili a causa di chi ha deciso di far cadere il Governo Conte, ma adesso il paese non può più attendere. 

Bisogna dare supporto immediato a chi si trova ad affrontare grossi sacrifici. Poco importa che il prossimo Decreto venga denominato Ristori 5 o Sostegno, quel che conta è che prenda forma a stretto giro e senza ulteriori rinvii.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi