Richiesta apertura di un tavolo di lavoro al MISE per Meridbulloni di Castellammare di Stabia

Necessario fare chiarezza sul caso Meridbulloni di Castellammare di Stabia: richiesta al MISE l’apertura di un tavolo di lavoro dedicato.

Quanto accaduto alla Meridbulloni di Castellammare di Stabia va approfondito.

Gli operai e il personale dell’azienda, senza alcun preavviso, nei giorni scorsi hanno trovato sbarrati gli ingressi del plesso, presidiati da personale di sicurezza privata.

Il Gruppo Fontana, infatti, ha prospettato ai suoi dipendenti uno scenario inatteso: cassa integrazione fino a gennaio 2021 e successivo trasferimento in pianta stabile presso la propria industria torinese, con perentoria serrata dello stabilimento di Castellammare.

Ai circa 80 dipendenti della Meridbulloni e alle loro famiglie esprimo la mia vicinanza, e annuncio di aver presentato al Ministero dello Sviluppo Economico, nella figura del Sottosegretario Alessandra Todde, la richiesta di apertura di un tavolo di lavoro, il quale abbia l’obiettivo di far luce sulla vicenda.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi