Ottimi dati grazie al Decreto Dignità

Dagli ultimi dati Istat, viene fuori un aumento dei contratti stabili, per effetto del giro di vite del decreto dignità.

Dai dati Istat riferiti a gennaio 2019, cominciano a delinearsi gli effetti del decreto dignità del governo, dopo il giro di vite sui contratti a termine.

Nel primo mese dell’anno, la stima degli occupati è cresciuta solo dello 0,1% (+21mila), lasciando ancora il tasso di occupazione stabile al 58,7 per cento.

Ma la novità, rispetto ai dati dei mesi passati, è che si registrano 56mila contratti a tempo indeterminato in più, a fronte di 16mila contratti a termine in meno e di 19mila indipendenti in meno.

Risultati concreti che stanno iniziando ad arrivare grazie a quanto messo in campo!

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi