La Legge Bilancio sblocca 38 miliardi: ecco le misure principali

La nuova Legge di Bilancio, che entrerà in vigore nelle prossime settimane, rappresenta un provvedimento puntuale e necessario in questo momento di forte crisi. Sono 38 i miliardi stanziati per il sostegno della nostra economia e saranno destinati ad un’ampia sere di misure.

Di seguito un breve riepilogo dei provvedimenti adottati, ai quali se ne aggiungeranno degli altri per sostenere tutte le categorie maggiormente colpite dalla crisi:

Sgravi Fiscali

  • Aumento del fondo per la riforma fiscale per gli anni 2022 e 2023, con l’obiettivo di rendere più efficiente il Fisco e stimolare i contribuenti, attraverso consistenti vantaggi, al fine di evitare l’evasione.
  • Incentivi per l’occupazione giovanile, femminile e per le assunzioni al Sud Italia fino al 2029.

Finanziamenti

  • Incentivi per investimenti green con proroga del Bonus Verde e del Bonus Facciate anche per il 2021
  • Semplificazione per l’accesso ai contratti di sviluppo turistico, per ridurre il gap tra le varie aree del paese e sostenere uno dei settori più colpiti dalla crisi.

– Istituzione di un fondo a sostegno dell’impresa femminile.

Sostegno alle imprese

  • Proroga credito d’imposta per le PMI fino al 31 dicembre 2020.
  • Fondo di garanzia per piccole e medie imprese e sostegno anche nei confronti delle micro-imprese.

Lavoro

  • Possibilità di rinnovo dei contratti a tempo determinato, fino al 31 marzo 2021, per un periodo di 12 mesi e, in deroga una tantum, prolungamento contrattuale di 36 mesi.
  • Confermata possibilità di accedere alla CassaIntegrazione anche per il 2021 con durata massima di 12 settimane.
  • Incremento dei fondi destinati al RedditodiCittadinanza fino al 2029.

Famiglia

  • Opzione Donna: possibilità per lavoratrici con almeno 58 anni (59 per lavoratrici autonome) e 35 anni di anzianità di accedere anticipatamente e per intero al sistema pensionistico.
  • Ape Sociale erogata dall’INPS nei confronti di soggetti che abbiano compiuto 63 anni e che non abbiano accesso a pensione diretta.
    – Conferma Assegno di natalità e Congedo di paternità (Per sette giorni) anche nel 2021.

Sanità

  • Riconoscimento del ruolo strategico del personale infermieristico, attraverso un’”indennità di specificità infermieristica” che sarà definita in sede di contrattazione collettiva nazionale.
  • Stanziamento di nuovi fondi fino al 2025 per l’incremento dei contratti di formazione specialistica dei medici.

Scuola, Università e Ricerca

  • Semplificazione delle procedure per gli interventi di edilizia scolastica, con proroga dei poteri commissariali di sindaci e presidenti delle province fino al 31 dicembre 2021.
  • Incremento sostanziale dei fondi destinati alla Ricerca Scientifica, già a partire dal 2021.
  • Maggiore tutela del diritto allo studio per le fasce più fragili della popolazione, con incremento di esoneri contributivi totali e parziali. 

Pubblica Amministrazione

  • Incremento delle risorse destinate alla contrattazione collettiva e al miglioramento del trattamento economico per i dipendenti statali.
  • Incremento di 5.000 posti per insegnanti di sostegno e nuovi concorsi pubblici per l’ingresso nelle Forze di Polizia.
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi