La Campania protagonista della ricerca spaziale

Nell’ambito della Visita al Polo Tecnologico Aerospaziale Fabbrica dell’Innovazione e al CIRA (Centro Italiano di Ricerche Aerospaziali), come membro della Delegazione Istituzionale assieme ai colleghi Giuseppe Buompane e Giovanni Russo, sento di aver avuto la preziosa opportunità di prendere visione dell’eccellenza rappresentata da due Centri di Ricerca tra i più importanti d’Europa, due fiori all’occhiello della Campania e del Sud Italia.

Entrambi fungono da inestimabile punto di contatto tra Università, Ricerca e mondo del lavoro, il primo in quanto eccellenza per le attività di ingegnerizzazione e pre-produzione delle imprese, con particolare attenzione alle PMI e start up, il CIRA in quanto assoluto protagonista dei più importanti programmi spaziali europei di questi anni, con future applicazioni anche in ambito ambientale e civile.

Essi rappresentano un modello a cui ispirarsi, una traccia da seguire per lo sviluppo di un meridione che ha potenzialità incredibili e che per troppo tempo sono state sottovalutate, ma che ha in questi due Centri, la prova tangibile di ciò che può essere il Sud-Italia nel panorama europeo.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi