La Camera con 242 voti a favore approva la legge Salvamare

Ogni settimana ciascuno di noi ingerisce microplastiche per un quantitativo che ammonta a circa 5 grammi, l’equivalente di una tessera di abbonamenti per i mezzi pubblici, con conseguenze sulla salute tutt’altro che benefiche.

I danni alla salute umana arrivano dopo che plastiche e rifiuti ne hanno fatti altrettanti agli ecosistemi e al mare.

Abbiamo appena approvato la legge salvamare, una proposta che era stata congelata dalla crisi di governo.

Con questa legge i pescatori potranno portare a terra la plastica che finisce nelle reti, senza più preoccuparsi di commettere un illecito.

Nei porti ci saranno punti di raccolta e saranno attivati dei meccanismi premiali per i nuovi “spazzini del mare”, la cui filiera di pescato sarà adeguatamente riconoscibile e riconosciuta.

Il Mediterraneo è particolarmente esposto al problema della plastica, in quanto si tratta di un mare semichiuso: si pensa che siano almeno 250 miliardi i frammenti di plastica al suo interno; 134 specie sono vittime di ingestione di plastica; tutte le specie di tartarughe marine presenti hanno residui di plastica nello stomaco.

Un ulteriore passo in avanti a tutela del nostro ecosistema!

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi