In arrivo aumenti in busta paga: rifinanziata una misura nata col Governo Conte

Meno tasse e buste paga più pesanti per i lavoratori dipendenti e assimilati che, già a partire da questo mese, potranno usufruire dei benefici del TIR, ovvero il Trattamento Integrativo al Reddito.

Il TIR è stato introdotto con il D.L. n° 3 del 5 febbraio 2020 – misura della quale sono stata relatrice in Commissione Bilancio – e prevede una nuova riduzione delle tasse con conseguenti aumenti in busta paga per i lavoratori.

La misura, varata dal #overno Conte, sarà rifinanziata attraverso il Bonus Irpef contenuto nel Decreto CuraItalia 2021 e sarà riservata a:

Lavoratori dipendenti

📍

Soci lavoratori di cooperative

📍

Lavoratori in CIG, Naspi e Discoll

📍

Disoccupati agricoli

📍

LSU

📍

Collaboratori con contratto a progetto

📍

Stagisti e tirocinanti

📍

Pensionati

Per i lavoratori autonomi, invece, è previsto uno sgravio contributivo.

L’obiettivo della misura è duplice: garantire una maggiore serenità alle famiglie italiane nella gestione delle proprie finanze e favorire un aumento dei consumi con benefici concreti per l’economia del nostro Paese.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi