Emergenza abitativa e Covid-19

Tra le conseguenze meno visibili della pandemia da Covid-19 c’è un’emergenza che non possiamo permetterci di ignorare, poiché rischia di coinvolgere decine di migliaia di famiglie nella sola regione Campania e centinaia di migliaia in tutta Italia. Si tratta dell’emergenza abitativa determinata dall’abbattimento delle prime case, ovvero quelle di necessità. 

Parliamo di abitazioni oggetto di sentenze di abbattimento, le quali rappresentano l’unico tetto a disposizione per le famiglie che vi abitano e che una volta demolite si troverebbero senza più una casa e senza la possibilità economica di provvedere ad una sistemazione alternativa. Un’emergenza che diventa ancora più complessa a causa della pandemia, che impone a tutti noi di restare a casa il più possibile. 

Su input di Sindaci e cittadini, insieme ad altri colleghi parlamentari e con la vicepresidente del consiglio regionale della Campania Valeria Ciarambino, stiamo lavorando per andare incontro a queste famiglie individuando nei prossimi provvedimenti delle misure volte a generare una sospensione temporanea degli abbattimenti, almeno per il perdurare dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo. 

Ritengo sia doveroso, in una fase tanto critica per il nostro Paese, fare tutto ciò che è in nostro potere per evitare di creare ulteriori motivi di incertezza e tensione per le famiglie italiane. Inutile ribadire che tale problematica derivi principalmente da decenni di mala gestione della cosa pubblica, è un problema che oggi c’è e va affrontato con la massima serietà e in maniera trasversale.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi