Depositata interrogazione per richiedere l’aggiornamento corrente dell’ISEE sui dati patrimoniali

Dopo le numerose segnalazioni ricevute, insieme ai colleghi Marialuisa Faro, Valentina D’Orso, Michele Sodano, Margherita Del Sesto, Virginia Villani, Vita Martinciglio e Giuseppe Buompane, ho deciso di depositare un’interrogazione rivolta al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, e al Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, per far luce su quella che ci è sembrata un’incongruenza da risolvere, soprattutto in questo periodo di forte crisi.

Con il Decreto Crescita è stata introdotta la possibilità di calcolare il proprio reddito ISEE in base ai dati dell’anno precedente. Il decreto attuativo che rende utilizzabile la doppia opzione di calcolo, però, non è stato ancora emanato. Quello che potrebbe sembrare un dettaglio formale, rappresenta invece l’impossibilità per molte famiglie in difficoltà di aggiornare il proprio ISEE con i dati sui beni mobiliari e immobiliari relativi al 2019, come la doppia opzione di calcolo prevede, visto che viene ancora tenuta in considerazione la sola situazione patrimoniale legata al 2018. 

Di conseguenza, un calcolo ISEE non aggiornato potrebbe significare per molti l’impossibilità di accedere a diversi ammortizzatori sociali, come il reddito di cittadinanza e non solo. Per queste ragioni chiediamo ai Ministri Catalfo e Bonetti di rendere noti i tempi necessari per emanare questo importantissimo decreto attuativo, atto da formalizzare al più presto, a maggior ragione in una generale situazione di precarietà dettata dai mesi di crisi che il Paese sta vivendo.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi