Bando finanziamento: Resto al Sud

Il decreto “Resto al sud” con la firma del Ministro Luigi di Maio, è rivolto ai giovani imprenditori, e dispone urgenti misure per la crescita economica nel Mezzogiorno.

In particolare, promuovere la costituzione di nuove imprese nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

L’assistenzialismo creato, negli anni passati, ai fini del consenso politico ha generato un effetto boomerang: oggi, è palese che non si crede più nelle opportunità che il Ministero offre.

I soggetti beneficiari della misura devono mantenere la residenza nelle regioni menzionate per tutta la durata del finanziamento e le imprese e le società devono avere, per tutta la durata del finanziamento, sede legale e operativa in una delle stesse regioni.

Ciascun richiedente riceve un finanziamento fino ad un massimo di 40 mila euro.

Nel caso in cui l’istanza sia presentata da più soggetti già costituiti o che intendano costituirsi in forma societaria, incluse la società cooperative, l’importo massimo del finanziamento erogabile è pari a 50 mila euro per ciascun socio, che presenti i requisiti richiesti, fino ad un ammontare massimo complessivo di 250 mila euro, ai sensi e nei limiti del regolamento (UE) n. 1407/2013 sulla disciplina degli aiuti de minimis.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi