Approvato un emendamento al decreto Fiscale, in relazione agli assegni di invalidità

In Commissione Finanze, al Senato, è stato approvato un importante emendamento al decreto Fiscale, in relazione agli assegni di invalidità. 

Si tratta di una doverosa modifica del testo originale che, infatti, consentirà ai lavoratori parzialmente invalidi di ricevere i relativi assegni alle condizioni di sempre. Viene dunque sventata un’evenienza che il MoVimento 5 Stelle si era impegnato a evitare con estrema convinzione. Di fatto, l’emendamento si è reso necessario dopo il messaggio diffuso dall’INPS che illustrava l’impossibilità di fornire sovvenzioni legate alla condizione di invalidità per tutti i lavoratori, anche se con piccoli impieghi; questo alla luce di alcune sentenze della Cassazione che, di fatto, dichiaravano le indennità plausibili solo in caso di inattività lavorativa.

In particolare, un plauso va fatto alla collega Nunzia Catalfo, nonché ex Ministra del Lavoro, che ha promosso in prima linea l’emendamento. Per i soggetti invalidi, il diritto all’autonomia e all’assistenza non può in alcun caso essere subalterno al diritto al lavoro.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi