Approvato il Decreto Istruzione

La Camera ha approvato il Decreto Istruzione, un provvedimento che getta le basi per un sistema scolastico, universitario e di ricerca più giusto ed efficiente, in grado di andare nella direzione della qualità e dell’innovazione.

Le misure introdotte dal testo che ora passa al vaglio del Senato sono tante. Qui alcune principali:

⭐ 2 concorsi per assumere in totale 48.000 insegnanti 


⭐ Abilitazione all’insegnamento per coloro che, pur non superando il concorso, avranno ottenuto un punteggio di 7 su 10


⭐ 9.000 posti di lavoro in più liberati da Quota 100


⭐ “Call veloce” per tutti i vincitori, idonei e iscritti alle Graduatorie a esaurimento, che potranno insegnare in un’altra Regione.


⭐ Stabilizzazione dei ricercatori, indipendentemente dall’ente con cui hanno lavorato. 


⭐ Estensione da 6 a 9 anni dell’abilitazione scientifica nazionale per 30.000 aspiranti professori universitari.


⭐ Abolizione dell’obbligo di rivolgersi al Mepa per l’acquisto di strumenti utili alla ricerca pubblica.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi