Approvato disegno di legge a favore del turismo

Questa settimana alla Camera dei Deputati abbiamo approvato un disegno di legge che impegna il Governo ad attuare decreti legislativi in materia di turismo. Vorrei focalizzarmi su due punti molto importanti e a me cari inseriti nel sopracitato.

Con l’introduzione della Naspi, la nuova assicurazione sociale per l’impiego, l’ammortizzatore sociale voluto dal Jobs Act, il sussidio è stato ridotto alla metà delle settimane retribuite, lasciando quindi decine di migliaia di famiglie senza un entrata mensile in più mesi dell’anno. Questo costringe i lavoratori stagionali a cercare altre soluzioni, oltre che a disincentivare i nostri giovani a non voler più svolgere tale mansione. Insieme ad associazioni e rappresentanti di categoria, ho presentato un’emendamento a mia prima firma, accolto e che impegna il Governo ad attenzionare tale problematica, affinché si arrivi ad una reale risoluzione della stessa.

Si unisce al Disegno un’Ordine del Giorno che impegna il governo ad individuare ogni utile iniziativa volta a tutelare e risollevare il settore termale, il quale, negli ultimi anni ha subito una pesante contrazione del fatturato. A Roma stiamo facendo i primi passi concreti volti ad attenzionare la problematica, ma questo non è un percorso solitario, occorre che tutte le istituzioni coinvolte, a tutti i livelli istituzionali, siano spinte dal medesimo obiettivo, ovvero sviluppare la risorsa termale a beneficio di tutti.

Risollevare e promuovere a 360 gradi il turismo nel nostro paese significa ridargli la propria identità e rendergli lo sviluppo che esso merita.

Da portavoce continuerò a portare all’attenzione del Governo le istanze, di associazioni e cittadini, provenienti dai territori.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi